Portale » In Primo Piano Una delegazione QST visita IFP

Nel corso degli ultimi dieci anni, carichi bolometrici compatti e sferici, pensati per applicazioni nel campo della tecnologia della fusione, vengono progettati e qualificati presso i laboratori di IFP. Nel biennio 2014-2016 un prototipo appositamente progettato per il Gyrotron europeo per ITER è stato testato con successo con impulsi lunghi e potenza equivalente di ∼ 1.8 MW presso i National Institutes for Quantum and Radiological Science and Technology (QST, http://www.fusion.qst.go.jp/english/index.html) di Naka (Japan).

In seguito, è stata avviata una collaborazione tra QST, IFP e la ditta italiana LT-Calcoli, per la progettazione e realizzazione di un carico adattato specifico per il condizionamento del Gyrotron giapponese da 1 MW/CW per ITER, con test-bed situato al QST. 

Il Dr. Koji Takahashi e il Dr. Ryosuke Ikeda del QST posano ai lati del modello di ITER presente all'ingresso di IFP per una foto scattata durante la loro recente visita ai nostri laboratori. Insieme a loro, da sinistra a destra compaiono il Direttore di IFP Dr. Maurizio Lontano, il Dr. William Bin e il Dr. Alex Bruschi, ricercatori IFP direttamente coinvolti nella collaborazione e il Dr. Flavio Lucca in rappresentanza di LT-Calcoli.

Visita QST

 

 

Questo sito è conforme ai seguenti standard: